Agnello di Dio che toglie i peccati del mondo

14 Apr

Un giorno decisi di cominciare a leggere la bibbia, volevo capirci un po’ di piú, sulle radici della cultura cristiana, gli insegnamenti di Cristo e cosí via.

Cominciai dal vecchio testamento anche se mi avevano detto che la parte interessante, quella di Cristo, sta nel nuovo testamento e nei vangeli.Dopo qualche pagina decisi di smettere. L’antropocentismo estremo mi diede fastidio, soprattutto rispetto alle altre forme di vita con cui l’essere umano condivide il pianeta, e questo ben prima di fare la mia scelta vegetariana.

Genesi 9:1-3 – “Dio benedisse Noè e i suoi figli, e disse loro: “Crescete, moltiplicatevi e riempite la Terra. Avranno timore e spavento di voi tutti gli animali della terra e tutti gli uccelli del cielo. Essi sono dati in vostro potere con tutto ciò che striscia sulla terra e con tutti i pesci del mare. Tutto ciò che si muove e ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutto questo, come l’erba verde”. 

Mi chiedo oggi che senso abbia festeggiare la pasqua a base di agnello.Ne ho mangiato per anni, mi piaceva un sacco, ma mi chiedo, se avessi visto il video qui sotto avrei davvero sorriso davanti a questo piatto sacro?

Mi chiedo: se sacrificare un agnello a pasqua serve a ripercorrere la sofferenza di Cristo in croce, che appunto era rappresentata dall’innocenza dell’agnello che si avvia al macello, allora per ricordare il nazismo dobbiamo sterminare 6 milioni di ebrei ad ogni ricorrenza?

La posizione della chiesa cattolica romana, nonostante esistano cattolici vegetariani che provano a raccontarsela diversamente, é abbastanza chiara e va oltre la visione biblica fino ad una disinformazione spaventosa:

“Non soltanto in sede psicologica e psicoanalitica è facile osservare come, frequentemente, persone che si dichiarano rigorosamente vegetariane e che guardano con orrore al consumo alimentare di qualunque tipo di carne animale, si rivelino straordinariamente violente […] Sono rissose, vengono alle mani, picchiano i bambini, sono preda di improvvise crisi di rabbia aggressiva […] Sembrano inoltre gradevolmente affascinate da spettacoli di violenza e di morte”
(S. Gindro, Studi Cattolici, luglio 1993).

L’agnello é il cucciolo della pecora fino alle 4-5 settimane, passate nel caso delle catene industriali ad ingrassare in casse che non ne permettono alcun movimento perché la carne resti tenera e saporita.Sebbene ci siano ancora in giro agnelli ‘ruspanti’, la maggioranza non vede nenache la mamma e si ciba direttamente da una di queste scatole.

Cosa posso fare io?

  • Prima di tutto mi sbattezzo , che poi é tanto che volevo farlo e non solo per l’agnello
  • Secondo proveró a parlarne con le persone che conosco cercando di non passare per quello che vuole rovinare le feste
  • Terzo se trovo tempo mi leggo un po’ i vangeli, o almeno se lo trovo o se qualcuno me lo presta ‘Gesú lava piú bianco
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: